Mi metto a dialogare con me stesso,
parlo guardandomi dritto in faccia.
Ultimamente mi capita spesso
di trovare qualcosa che non mi piaccia,
perché mi sento sempre più incapace,
ed è proprio questo che non mi da pace.

Soprattutto nelle relazioni personali
quando colle persone si sta bene,
ma futili interessi superficiali
ti bloccano tenendoti in catene.
Lì capisco che non è quello il modo,
pur tuttavia resto fermo e non schiodo.

Certo che potrei mettermi d’impegno
e fare anch’io ‘sto lavoro interiore
(che in parte faccio già), però il disegno
è un po’ diverso, diverso è l’umore.
Ed alla fine in questo turbinio
chi ci perde poi sono sempre io.

Tutto è normalissimo, perché in fondo
io non sono nessuno rispetto
a cotanta realtà. Rispetto al Mondo
io sono e resto poco più che un insetto,
e come ben si sa, piaccia o non piaccia,
quando si può, gli insetti, li si schiaccia.

Annunci