Questa notte ho fatto un sogno
mi sono messo a sognare me stesso
in mezzo alle parole d’una poesia
una mia poesia
un sonetto

vagavo di accento in accento
tra virgole e virgolette
punti e puntini
di sospensione ed esclamativi
tutti stavano là dove stavano
pesanti come macigni
minacciosi d’averli usati male

poi al fondo di ogni verso
la rima
io che arrancavo
boccheggiante
ignorante
e quella
senza pietà
a ingripparmi il cervello

comunque

mi ero perso
tra ste cose che scrivo
e sì
era un sogno
soltanto un sogno
e non me lo ricordo manco tanto bene

qui non ci sono rime
né punteggiatura
forse è un bene
forse lo è
chiediamoci perché

Annunci