In uno di quei posti sacri in cui
la gente è abbastanza credulona,
stufo di fare sempre tutto lui,
un Miracolo scese di persona
a far chiarezza su un punto preciso
di quel che succede su, in paradiso:
“Quando avanzate le vostre pretese
gli angeli piangono e Dio s’offende,
non andate a pregare nelle chiese
quindi, perché tanto Lui mica scende!
e l’unico che poi ne fa le spese
sono io, perché son io che riassetto
tutto quanto, arrivo lì, mi metto
a fare come un gioco di prestigio
e tutti che poi gridano al prodigio,
ma senza accorgersi del trabocchetto:

io sono il simbolo d’un fallimento,
il segno che qualcosa non funziona,
che Dio non è stato così attento,
che spesso la Ragione non ragiona”.

Annunci