Mettiamo subito le cose in chiaro:
se tu mi stai sul cazzo, io ti affronto
e non mi metto a fare il finto tonto,
non mi metto a fare il vago, mio caro.

Dico le cose in faccia e ti sparo!
Ma tu neanche te ne rendi conto,
sei troppo scemo, non reggi il confronto,
potrei pure mancarti, ma è raro.

Tu, nella vita come in poesia,
non sei in grado di metter due rime
in croce, che ne esce una porcheria.

Ridicole quelle tue pantomime
sopra il palco: te ne devi andar via!
La tua presenza non giova, deprime.

Annunci