Allora, non prendetemi sul serio,
come ogni scrittor che si rispetti
invento, invento anche il desiderio
di scrivere parole e dir concetti.

Addirittura questo ministerio
di far endecasillabi e sonetti,
sotto sotto è assai più deleterio
di quanto a prima vista ci si aspetti.

Scrivo e sostanzio il nulla più profondo,
lo rendo più reale, più tangibile
e, sotto certi aspetti, più fecondo.

Per me, è qualcosa d’irresistibile
che volontariamente io assecondo
per risultare un poco più credibile.

Annunci