La tecnica influenza la morale,
la spiritualità è materiale,
per ogni nostra scelta individuale
c’è una conformazione neuronale.

La legge è consuetudine sociale,
la crisi prima ancora è culturale,
se esiste un’esigenza commerciale
si genera un bisogno artificiale.

Poesie come fenomeno virale,
la visualizzazione è maniacale,
il sentimento ha forma digitale.

Eppure sembra tutto sia normale,
mi chiedo a cosa serve e quanto vale
quest’ansia di sentirsi originale.

Annunci