La vita è un continuo piagnisteo,
elementari, medie e poi il liceo,
lunghissimi otto anni di ateneo:
filosofia, birrette e cicileo.

La gioventù è sentirsi epicureo,
sfidare l’etichetta e il galateo,
un gladiatore in lotta al Colosseo,
con l’elmo, lo spadone e col pareo.

Ben prima di raggiunger l’apogeo,
mi muovo verso tutt’altro corteo
e poi ritratto come Galileo.

Gesù sapeva d’essere un ebreo,
sfidò se stesso, l’essere giudeo
e fu santificato come reo.

Annunci