Ho tutto, tutto e non mi manca niente:
un materasso comodo e un cuscino,
la sveglia soft che cresce gradualmente,
le applicazioni sul telefonino,

l’acqua potabile dal lavandino
con cui faccio il caffè regolarmente,
la sera bevo un calice di vino
e in frigo birra fresca ovviamente,

vado a lavoro con il mio pandino
che ho smesso di pagar recentemente,
la voce in basso a destra al cedolino
mi accerta di non essere un pezzente,

libero d’esser controproducente
talvolta mi concedo un sonnellino,
mia moglie sa quando esser attraente,
con lei spartisco casa ed un gattino.

Io potrei dirmi felice perfino;
però un pensiero inconsapevolmente
s’insinua in me facendo capolino:

e se non fossi nato in Occidente?
Se fossi un immigrato clandestino
invece di aver tutto avrei niente!

Annunci