È un attimo che arriva e ti scompiglia,
il senso nasce dalla meraviglia,
qualcuno dice lei già mi somiglia:
scusate, non per niente, ma è mia figlia.

Inizio a intraveder le sopracciglia,
degli occhi grigi fondo di bottiglia,
la forma dell’orecchio una conchiglia,
un volto da topino se sbadiglia.

La gente giù per strada mi consiglia
se metterle il cotone o la ciniglia,
comincia un po’ così, da un parapiglia,
un vero e proprio tipo di guerriglia.

L’arrivo di qualcuno che spariglia
ti fa sentire Re nella Bastiglia,
il tempo della resa si assottiglia:
son diventato padre di famiglia.

Annunci